Make your own free website on Tripod.com

 

 

 

MUSEO GIANNI CAPRONI.

AEREONAUTICA, SCIENZA E INNOVAZIONE

 

 

 

Volare è sempre stato il sogno dell'uomo. Dal mito di Icaro agli studi di Leonardo da Vinci, fino alle prime macchine volanti dei nostri nonni. Questo sogno è oggi una realtà. Da toccare e vedere al museo che sorge a fianco dell'aeroporto della città a MATTARELLO. Fuori, annunciata dalla silhoutte di un caccia a reazione F104, ha la struttura moderna che riprende le linee di un hangar. Dentro, vi si custodisce la storia di un sogno e di un uomo che lo rese reale: Gianni Caproni, ingegnere e costruttore d'aeroplani tra i più famosi del mondo, originario di Arco, che iniziò la sua attività in Trentino per trasferirsi poi in Lombardia. Inaugurato nel 1992 il museo è frutto di una donazione degli eredi Caproni alla Provincia Autonoma, che in cambio si impegnò nel restauro e nella promozione della collezione di velivoli e non solo, avviata dall'ingegnere Caproni. Un ampio salone raccoglie 22 aerei costruiti tra il 1910 e il 1980, di cui alcuni sono gli unici esemplari rimasti nel mondo. In altre sue sale un'officina degli anni Venti per la costruzione di eliche e lo studio di Gianni Caproni. Oggetti militari, medaglie, cimeli e libri narrano la storia dell'aeronautica. Basta entrare per godere uno spettacolo mozzafiato: gli aerei sono lì, appesi in aria a continuare il volo per cui sono nati.

 

(musica midi su tema di Schumann)